Benvenuti su Spazio-Web

Spazio-Web è una guida alla scelta dell’Hosting Provider più adatto alle proprie esigenze e alla creazione del proprio spazio web.

 

Cosa significa Web Hosting

Cosa significa Web Hosting

Cosa significa Web Hosting? Con questo termine si intende la collocazione di un sito web su un potente computer remoto (server), il quale mantiene memorizzati i database, le immagini, i file html e tutti gli elementi che consentono al sito di essere raggiungibile dai suoi visitatori.

Questo servizio è fornito dalle compagnie di hosting (web host), che curano i server su cui sono memorizzati i siti web, ne assicurano il funzionamento riducendo al minimo le interruzioni del servizio e ne ottimizzano le prestazioni.

Un insieme di server risiede all’interno di un data center, che è un ambiente dedicato a tale scopo provvisto di generatori di emergenza, strumenti di backup e connessioni internet ultra veloci, costantemente supervisionato da uno staff specializzato.

  

I passi fondamentali per pubblicare un sito web:

  • Acquistare un nome di dominio – se necessario il web host fornirà assistenza per tale scopo. Spesso infatti fungono anche a registrar, ovvero un’entità autorizzata dal Registro a rivendere e gestire domini. Alcuni piani di hosting prevedono la sottoscrizione gratuita di uno o più domini.
  • Acquistare un piano di hosting presso una compagnia preferibilmente referenziata (di seguito ne verranno proposte alcune tra le più quotate).
  • Caricare il proprio sito. 
A proposito di cosa significa web hosting, un occhio she osserva in modo interrogativo un cavo collegato ad un server

I vari tipi di Web Hosting disponibili

Esistono diverse tipologie di hosting sul mercato che sono in grado di soddisfare ogni tipo di esigenza e di budget. Diciamo subito che per blog personali e siti di piccole dimensioni (che sono la grande maggioranza) un piano di tipo condiviso (Shared Hosting) va più che bene.

Invece realtà in rapida espansione, grandi società con siti complessi ed elevati picchi di traffico avranno bisogno di soluzioni più raffinate e flessibili con server che possano garantire sempre prestazioni ottimali.

  • Hosting Condiviso:

    In inglese Shared Hosting, è la tipologia più comune ed economica. In sostanza in questo caso un elevato numero di siti sono ospitati sullo stesso server. Da tener presente che nel caso in cui un sito dovesse avere un improvviso carico dovuto ad esempio ad un picco di visite c’è la possibilità che gli altri siti sullo stesso server possano rallentare per insufficienza i risorse. E’ la scelta migliore per siti semplici con un livello di traffico non molto elevato.
    In questo articolo sul Web Hosting economico vengono elencati e descritti i migliori servizi di hosting condiviso.

  • Server VPS:

    VPS sta per Virtual Private Server e si tratta in sostanza di un buon compromesso tra l’hosting di tipo condiviso e quello dedicato. E’ un ambiente che garantisce migliore stabilità e prestazioni perché le risorse assegnate sono sempre garantite in quanto ad utilizzo esclusivo del singolo account. Di fatto anche se si dispone solo di una porzione di un server fisico, un software di virtualizzazione consente di creare un ambiente separato. Un indubbio vantaggio è she si dispone di accesso di root, che consente di installare applicazioni che di solito non sono contenute nelle configurazioni standard di hosting condiviso. In aggiunta, i server VPS hanno risorse facilmente scalabili per adeguare con maggiori risorse hardware i siti che ne hanno necessità.
    I server VPS di TMD sono ambienti completamente gestiti ad alte prestazioni basate sul Cloud e scalabili con facilità.

  • Server Dedicato:

    Questa soluzione è la scelta migliore per siti web che sfruttano le risorse in maniera intensiva. Avere a disposizione questo tipo di servizio significa poter contare su un intero server ad uso esclusivo. L’Hosting Dedicato è il miglior servizio disponibile per quanto riguarda le prestazioni, la sicurezza e la personalizzazione. Ovviamente il rovescio della medaglia è il suo costo molto maggiore.
    A2 Hosting offre una ampia gamma di server dedicati suddivisi in gestiti, non gestiti e core.
    Per quanto riguarda invece i server gestiti di Siteground, questi sembrano avere una quantità di risorse inesauribili!

  • Hosting basato sul Cloud:

    adatto a siti che crescono rapidamente, questo servizio si basa sulla tecnologia Cloud attraverso la quale il servizio fornito dall’host è suddiviso tra una moltitudine di server come se si trattasse di una risorsa singola. Grazie alla ridondanza è garantito un uptime praticamente continuo in quanto se un server va incontro a un sovraccarico o rimane danneggiato, un altro server lo sostituisce nelle sue mansioni senza che si riscontrino interruzioni. I pacchetti di Cloud Hosting proposti da aziende come Hostgator e Hostinger sono economici pur dimostrandosi altamente performanti.

  • Hosting Reseller:

    Definito anche White Label, l’hosting pensato per i rivenditori è dotato di una grande quantità di risorse e un software che consente di suddividerle in account più piccoli, ognuno dotato di un proprio pannello di controllo. E’ detto white label (letteralmente etichetta bianca) perchè il rivenditore può personalizzare il servizio verso terzi con il proprio brand. E’ una pratica soluzione per gli sviluppatori di siti web che, ad esempio, vogliono affittare ai propri clienti. Può anche essere un modo per avviare un’azienda di web hosting senza investire capitali sfruttando l’infrastruttura delle grandi compagnie del settore.

 

Servizi inclusi in un piano di hosting:

Dopo aver spiegato cosa significa web hosting, ecco la descrizione dei principali servizi collegati. Essi variano a seconda dell’hosting provider e in base al piano scelto. Quelli elencati qui sotto sono tra quelli più comuni:

 

  •  Caselle e-mail:Tranne alcune eccezioni, gli host comprendono nei loro piani un servizio di posta elettronica che consente creare un certo numero di indirizzi email del tipo nome@iltuosito.com, alias e reindirizzamenti. A tali caselle si può accedere tramite il pannello di controllo, attraverso il servizio di webmail oppure utilizzando un client come Outlook Express o Thunderbird di Mozilla.
  •  

  • Nome di dominio:Alcune compagnie di hosting includono nei loro piani la registrazione gratuita con l’utilizzo per un anno oppure a vita del dominio. Una comodità perchè in questo modo non c’è bisogno di registrarlo altrove e configurarlo.
  •  

  • Accesso FTP: Il servizio ftp (file transfer protocol) consente di caricare file e creare cartelle sul proprio server attraverso gli strumenti messi a disposizione dall’hosting provider oppure tramite un FTP Manager come Filezilla, che è gratuito.
  •  

  • App Preinstallate: Molti web host includono un grande numero di app preinstallate che sono accessibili dal pannello di controllo, in genere si tratta di widget che semplificano la creazione e gestione dei siti web. La più famosa è WordPress – un tool estremamente efficace per creare siti web dinamici senza che sia necessario essere dei programmatori. Queste app possono essere installate praticamente con un click.
  •  

  • Backup dei dati: Il backup (una copia i sicurezza) è un aspetto fondamentale della gestione di un sito, in quanto c’è sempre la possibilità che possa venire hackerato, potrebbe andare in crash dopo un aggiornamento oppure file essenziali  potrebbero venire eliminati per errore. Per fortuna le migliori compagnie di hosting prevedono dei servizi di backup in tutte le loro offerte. Se qualcosa dovesse andare storto, le procedure guidate rendono un eventuale ripristino il più semplice possibile.
  •  

  • Certificato SSL: Si tratta di un protocollo (acronimo di Secure Sockets Layer) che consente di inviare e ricevere i dati tra browser e server in modo criptato. Ciò impedisce ai malintenzionati di intercettare le informazioni che vengono trasmesse, fondamentale soprattutto per la sicurezza dei dati personali. Per approfondire leggi questo articolo su Https e SSL. La maggior parte degli host mette a disposizione certificati gratuiti come Let’s Encrypt.
  •  

  • Analisi del traffico: Si tratta di una serie di strumenti che permettono di analizzare il traffico del sito e capire quali sono le pagine con maggior numero di visite in un certo lasso di tempo. Utile anche per monitorare il consumo dei dati.
  •  

  • Strumenti SEO: La Seo (search engine optimization) è fondamentale per la creazione di traffico verso un sito. L’aiuto per l’indicizzazione e un miglior posizionamento nei risultati di ricerca, che consiste nell’inserimento nelle directory, nel fornire linee guida, nell’ottimizzazione della la velocità di caricamento e nell’uso di strumenti di analisi comporta solitamente un costo extra.
    Hostinger ad esempio, propone un efficace Toolkit SEO a 9,99 € al mese.

Le migliori Compagnie di Hosting nel 2020

Dopo la spiegazione di cosa significa web hosting viene proposto un elenco di quelli che a nostro avviso sono i migliori Web Hosting Provider di questo inizio 2020. Si distinguono per il loro rapporto qualità prezzo e per la loro affidabilità:

  • A2 Hosting: Sta diventando una delle compagnie di riferimento, la velocità che offre è formidabile, l’offerta articolata tra tipi di hosting, piani e opzioni software è quanto mai completa e la scalabilità è ottima.
  • Siteground: Il loro hosting su misura per wordpress è tra i migliori in assoluto e il servizio clienti (anche in italiano) è imbattibile.
  • Hostinger: Tutta l’offerta è eccezionalmente economica ma allo stesso tempo solida e performante.

 

Web hosting economico e affidabile

I migliori web host per poter risparmiare e stare tranquilli

Molti sono portati a pensare che bisogna spendere cifre considerevoli per pubblicare i propri siti sulla rete rivolgendosi a Web Host affidabili, ma molti di questi offrono spazio web già a meno di 4 – 5 Euro al mese. Il bello è che si possono arrivare a spendere anche solo 1,70 € circa mensili senza dover poi rimpiangere la scelta fatta nella ricerca del risparmio!

Lo scopo di questo articolo è quello di individuare con un investimento – per quanto limitato – una soluzione che consenta di accedere a tutti gli strumenti essenziali per mettere online e mantenere un sito web tramite un servizio efficiente e affidabile. Ecco perché vengono presi come riferimento per lo più i piani annuali dei servizi di hosting condiviso proposti da aziende referenziate, con particolare attenzione ai servizi inclusi e ai costi di rinnovo della sottoscrizione. In alcuni casi, come nel caso di Dreamhost, si considera anche il pagamento mensile, perché non è prevista alcuna imposta per il set-up iniziale (al contrario di altri), e il prezzo (più che onesto) rimane invariato per i rinnovi successivi. Ciò consente di far funzionare un sito partendo con un investimento di partenza davvero limitato. 

Per chi ha fretta, elenchiamo subito gli host presi in considerazione, di seguito vengono riportate considerazioni e analisi più approfondite. Si  fa presente che tutti danno garanzia di affidabilità, velocità e prestano molta attenzione alla sicurezza.

Nome dell’Host, caratteristiche principali e link al sito ufficiale

Un colosso con decine di milioni di utenti all’attivo,  che propone tariffe molto interessanti. L’abbonamento annuale costa 1,95€ al mese, quello quadriennale addirittura 0,80€ mensili.
L’hosting provider economico per eccellenza, tuttavia performante grazie al cloud. Include servizi che sono a pagamento presso gli altri. Si parte da 1,75€ col piano triennale con rinnovo senza aumento, l’abbonamento annuale costa 2,23€ al mese.
Garantisce prestazioni eccellenti e un’ottima scalabilità. prezzi a partire da 2,68€ (piano triennale), per quello annuale occorrono 3,01€ al mese.
Perfettamente utilizzabile in italiano, vanta un servizio di assistenza di prim’ordine e affidabilità al top. A partire da 3,95€ al mese per il piano annuale.
Host specializzato in soluzioni business, spicca anche in fascia economica. Da segnalare i piani a fatturazione mensile, senza costi di configurazione a partire da 4,95€/mese, con il piano triennale si arriva a soli 2,59€ al mese.
Per una soluzione economica adatta a chi inizia è da prendere in considerazione anche l’offerta di hosting condiviso proposta da Namecheap, leader mondiale come registrar di nomi di dominio. Infatti già con 1,31 euro al mese (2,32€ se si sceglie il data-center europeo) si avrà un nome di dominio gratuito, certificato ssl gratis, banda illimitata con 20 GB di spazio, la possibilità di installare ben tre siti e la garanzia di uptime al 100%. Tutte le altre caratteristiche sono descritte in modo dettagliato seguendo il link: Vedi l’offerta

Non si può poi non tener conto di Bluehost, altra compagnia di hosting di spicco a livello mondiale. E’ raccomandata da WordPress dal 2005, prestazioni eccellenti e un supporto che non teme confronti, inoltre è particolarmente adatto per chi crea il suo primo sito. Tuttavia ha di recente “aggiustato” le tariffe verso l’alto e adesso si parte da 3.59€/mese per il piano triennale (5,41€ per quello annuale). Purtroppo non è possibile selezionare come server un data-center europeo (si trovano nello Utah, negli USA). Si raccomanda di controllare bene i servizi aggiuntivi a pagamento che vengono aggiunti in automatico, se ne volete faare a meno togliete la spunta dalle rispettive caselle all’atto della sottoscrizione. Vai su Bluehost.

Offrire prezzi promozionali bassi è ovviamente una strategia di marketing che ha lo scopo do attrarre nuovi clienti contando di mantenerli grazie alla qualità del servizio offerto. Naturalmente ci sono anche compagnie di hosting web di scarsa qualità che tentano di fare lo stesso, tutto sta nel rivolgersi agli host giusti, e di seguito verranno elencati quelli che a nostro avviso hanno il miglior rapporto qualità prezzo.

Dreamhost

Se si paga mensilmente 4,95 $, piano annuale a 3,95$/mese

Il fatto che Dreamhost sia consigliato da WordPress.org la dice lunga sulla validità di questo web host. E’ il primo preso i considerazione in questo articolo perché consente di pubblicare online con l’investimento più basso, visto che i piani a fatturazione mensile non prevedono spese iniziali di configurazione e i prezzi di rinnovo sono chiari e particolarmente vantaggiosi (circa 4,45 EUR al cambio attuale), una politica commerciale inusuale a tutto vantaggio del cliente. Questo significa che per chi mette online un solo sito con il piano Shared Starter, potrà pagare 4,95 dollari ogni mese, i costi scendono se si paga annualmente a 3,95 dollari mensili, con il piano triennale invece il costo è di soli 2,29 dollari/mese. Il dominio gratuito è incluso nel abbonamento annuale e triennale, e va attivato entro un mese.

Altra cosa interessante è politica di rimborso che è attuabile addirittura fino a 97 giorni dalla sottoscrizione! Praticamente a rischio zero… la media dei concorrenti si attesta a 30 giorni… evidentemente credono molto nella validità dei propri prodotti. Altro punto a favore è l’elencazione dei prezzi e dei servizi annessi ai vari prodotti offerti: Le tariffe sono chiare, non ci sono costi nascosti e servizi opzionali che vengono aggiunti in automatico.

Per quanto riguarda il supporto tecnico, questo è sempre disponibile da parte di un team di esperti via chat, purtroppo però non in lingua italiana.

Una cosa di cui si potrebbe sentire la mancanza è l’email (disponibile con un piccolo supplemento), è inclusa invece nel piano superiore “Shared Unlimited”. Le altre caratteristiche sono di tutto rispetto: Traffico illimitato, 50 GB di spazio su disco (unità SSD), un website builder per wordpress, certificato SSL gratuito e dominio gratuito per un anno (tranne che per il piano a fatturazione mensile). Il pannello di controllo non è il classico cPanel, ma Dreamhost ne usa uno proprietario efficace e intuitivo. Altra cosa da segnalare, al contrario di molti altri fornitori di spazio web di punta, in questo caso è consentito mettere online siti con contenuti per soli adulti, clicca per approfondire.

 Vai su Dreamhost.com

Hostinger

Singolo Web Hosting a 1,95€/mese, piano quadriennale a 0,80€/mese

Hostinger si distingue per proporre tariffe particolarmente convenienti, soprattutto per le sottoscrizioni a lungo termine. Ma attenzione perché non vuol dire che offra servizi modesti, al contrario è uno degli web host meglio affermati sul mercato a cui è riconosciuta una eccellente affidabilità.

Il pannello di controllo non è il solito cPanel, ma una versione proprietaria di Hostinger denominata hPanel dallo stile minimalistico e davvero ben studiata dove tutto è disposto in maniera logica e a portata di mano.

Le tariffe – tra le più basse del mercato – sono di 1,95 euro al mese per il piano annuale Singolo Web Hosting, se invece si opta per il pagamento quadriennale (46,85€) il costo mensile scende addirittura 0,80 euro! Sono inclusi backup settimanali, 10GB di storage su cui non influiscono i backup, il certificato SSL, il Site Builder per creare il sito, un’email professionale (gratuita per 6 mesi), assistenza via chat sempre disponibile e molto altro.

Sicuramente una scelta ideale per coloro che sono alla prima esperienza di hosting. Gli altri potrebbero lamentare la mancanza di alcuni servizi, come un nome di dominio gratuito (disponibile dal piano superiore Premium Web Hosting su cui tra l’altro è possibile installare più di 100 siti), i backup giornalieri o il servizio CDN Cloudfare per aumentare la sicurezza e la velocità del sito, ma considerando i prezzi si potrebbe tranquillamente pensare di aggiungere qualche servizio extra…

Uno dei segreti della velocità e la minima latenza dei server di Hostinger sono i suoi Data Center che sono sparsi in sette aree geografiche del globo, cosa inusuale per una compagnia di host in questa categoria di prezzi. Tuttavia i suoi servizi spiccano in maniera ancora più evidente con i servizi di Cloud Hosting e VPS Hosting con offerte che sembrano impossibili da battere. Ma questo aspetto verrà approfondito altrove…  

Vai su Hostinger.com

A2 Hosting

Piano Lite annuale a 2,66€/mese, rinnovo a 8,09€

L’offerta Di A2 Hosting è piuttosto variegata che può venire incontro ad ogni esigenza del webmaster, sia con sistemi Linux che Windows a prezzi decisamente ragionevoli.

I siti ospitati su A2 Hosting si caratterizzano per essere più veloci della media, anche con le soluzioni più economiche. Con l’Hosting condiviso Lite si hanno spazio e trasferimento dati illimitati, fino a 25 caselle di posta elettronica, certificato SSL gratuito, la possibilità di installare WordPress con un click, un costruttore di siti visuale, la possibilità di scegliere la locazione del data-center e un eccellente servizio di supporto da parte di un team di esperti. Il che non è affatto male…

La garanzia soddisfatti o rimborsati vale per 30 giorni, in più se si fa valere questo diritto oltre questo periodo si avrà diritto ad un rimborso rapportato al tempo residuo ancora da utilizzare.

Quando si procede per la registrazione, viene data la possibilità di acquistare una nuovo dominio oppure di associare un dominio acquistato presso un altro registrar. 

Un aspetto molto interessante nella pagina di configurazione del servizio scelto, è quello di poter beneficiare del forte sconto riservato al piano di hosting prescelto applicato anche ai servizi accessori. Così si può scegliere ad esempio di aggiungere il backup, un indirizzo IP dedicato, il firewall ecc. con uno sconto di oltre il 50 %, quindi al contrario della concorrenza l’impatto degli extra sull’importo totale sarà limitato.

Ricordarsi in questa fase di selezionare il Data Center nella zona geografica preferita e di selezionare un applicazione, come WordPress,  da installare già al momento della configurazione.

Sicuramente il piano più interessante è il piano Swift, che prevede la possibilità di configurare backup automatici, maggiori risorse a disposizione, la possibilità di installare più siti ad un prezzo solo di poco superiore al Lite. Da tenere presente che anche se il vostro spazio web non prevede l’accelerazione 20X (presente nel piano Turbo) potrete beneficiare comunque di una velocità superiore ai diretti concorrenti. Infatti eseguendo dei test di velocità con un hosting  Swift allocato presso il datacenter di Amsterdam i tempi di risposta sono risultati eccellenti: Circa 150 milisecondi dagli usa, 9 e 11 millisecondi da Germania e Londra!

Complessivamente di tratta di uno dei Web Host più validi in assoluto con un indice di soddisfazione dei clienti estremamente elevato, unico appunto sono i prezzi di rinnovo un po alti.

Cosa importante, il servizio di migrazione da altro host è incluso nell’abbonamento, per utilizzarlo basta aprire un ticket dall’apposito menù e scegliere migrazione, compilare i campi con l’indirizzo del pannello di controllo di provenienza compresi i dati di accesso e i domini da spostare (fino a 10) e lasciare che i tecnici esperti di A2 si occupino della migrazione aggiornando lo stato del processo durante lo svolgimento. In genere tutto si svolge in poche ore.

Vai su A2Hosting.com

Mochahost

WP Starter annuale a 2,23€/mese con siti illimitati e backup, rinnovo a 4,46€

Mochahost offre già a partire dai piani base un’architettura basata sul cloud e storage su unità SSD. Particolarmente conveniente è il piano ottimizzato per wordpress WP Starter a 2,23 euro mensili a prescindere dalla lunghezza dell’abbonamento. Tuttavia se si sceglie il pagamento triennale il prezzo rimarrà immutato al prossimo rinnovo! Lo spazio di archiviazione e traffico sono illimitati (è specificato che è adatto fino a ben 100.000 visite mensili) e con la possibilità di installare un numero illimitato di siti… e come se non bastasse sono inclusi backup automatici settimanali! Ovviamente anche i certificati SSL gratuiti sono a disposizione oltre alle caselle email illimitate.

Inoltre la migrazione da altro host prevede assistenza gratuita, vi è la garanzia che il server non sarà mai irraggiungibile e la garanzia soddisfatti o rimborsati è valida per ben 180 giorni… troppo bello per essere vero? Eppure si tratta di un’azienda piuttosto affermata con oltre un milione di clienti soddisfatti. 

E’ doveroso aggiungere che Mochahost indica con una chiarezza esemplare i costi, le condizioni e i servizi offerti in base al piano scelto e alla lunghezza di quest’ultimo… è specificato tutto in dettaglio con un raffronto delle proposte, le condizioni economiche e i rinnovi se ci si abbona a partire da un mese fino a tre anni.

Viene offerto un servizio di assistenza 24 ore su 24, e assistenza gratuita sulla migrazione da altro host che opera tramite il cPanel. 

Vai su Mochahost.com

Siteground

Piano StartUp annuale a 3,95€/mese con 10 GB e Cloudfare, rinnovo a 9,95€

Il prezzo di partenza di 3,95 euro dell’offerta di Siteground non può definirsi tra i più economici, specialmente se si considera che lo spazio a disposizione è di 10 GB (e 150.000 Inode), inoltre anche se la banda è illimitata, è una piattaforma adatta a supportare fino a 10 mila visite mensili.

Non sembrano numeri eclatanti, tuttavia questi sono parametri che possono andare bene per cominciare la propria esperienza online, perché è un pacchetto ben studiato che mette a disposizione tutto ciò che può essere utile attraverso un’interfaccia semplice da utilizzare (rinnovata di recente), a cominciare dal nome di dominio gratuito per un anno.

Una cosa da non sottovalutare affatto è l’assistenza disponibile in qualsiasi momento anche in italiano, di provata affidabilità. C’è a disposizione un SiteBuilder gratuito visuale per creare il proprio sito se si è poco esperti, le email (del tipo info@nomesito) sono illimitate con 2 GB di spazio. E’ a disposizione un CDN (Cloudfare) per velocizzare ulteriormente il caricamento del sito e aumentarne la sicurezza, e per wordpress è a disposizione il Plugin SG Optimizer che configura il sito e  il caching ottimizzando le prestazioni. E’ compreso il certificato SSL e per migrare il proprio sito è messo a disposizione un tool con procedura guidata, invece il trasferimento fatto dagli esperti è gratuito a partire dal piano GrowBig.

La tempistica per richiedere l’eventuale rimborso è di 30 giorni, e c’è pure il backup automatico giornaliero. Gli eventuali ripristini, tuttavia, sono a pagamento.

Questo provider, insieme ad A2 Hosting, garantisce le migliori prestazioni in assoluto, ed entrambi sono tra i pochi a consentire la scelta del Data Center preferito.

 Vai su Siteground.com

Host economico ma con buone prestazioni

Alcuni tra i migliori web host, tra cui quelli menzionati sopra, propongono prezzi di ingresso molto basi per attirare clienti offrendo anche alcue opzioni tipiche deiprodotti professionali. Ciò va a tutto vantaggio dei principianti che possono pubblicare online a prezzi vantaggiosi… sempre che si faccia la scelta giusta, ed è proprio questo lo scopo di  questo articolo.

Esiste infatti una miriade di fornitori di servizi di hosting super economici che promettono servizi seza limiti ne di spazio ne di traffico, ma alla luce dei fatti i siti risultano spesso irraggiungibili o comunque sono molto lenti in fase di caricameto perchè le risorse del server sono condivise tra un numero eccessivo di account, ed è proprio questo che bisogna evitare. Infatti i servizi di hosting elencati qui destinano le risorse dei server ad un numero ben definito di utenti.

Tutti i web host consigliati in questo articolo propongono il piano di ingresso con un solo sito installabile, ma con una modesta spesa supplementare è possibile aggiungere fino a 25 o un numero illimitato di domini.

Solitamente le caselle email (del tipo info@nomedominio) sono comprese, tranne che per Dreamhost dove le email si pagano a parte e Hostinger, dove il servizio è gratuito solo per sei mesi. 

Un altro elemento che distingue questo tipo di servizio è il tipo di pannello di controllo installato nell’area personale, solitamente si tratta del cPanel, a parte Dreamhost, Hostinger che usa un’interfaccia proprietaria, molto intuitiva e Siteground, che da poco ha implementato una propria interfaccia di gestione dopo un periodo di lavoro di tre ani da parte di un team di esperti.

Tutti i prodotti elencati supportano i più comuni script, come joomla, drupal e wordpress che possono essere installati facilmente attraverso il panello di controllo.

In tutti i casi la velocità del server è buona, le migliori prestazioni sono offerte da A2 Hosting e Siteground. Il tempo di up-time è compreso tra il 99,7 e il 100 per cento, il che vuol dire che il vostro sito sarà praticamente sempre raggiungibile, perché eventuali errori di script lato server, o arresti dovuti ad eventuali aggiornamenti sono molto remoti.

Assistenza

L’assistenza è uno dei fattori cruciali ella scelta dell’host adatto. Tutte le compagnie consigliate offrono un supporto pronto ed efficiente.  Siteground in particolare si distingue perchè il servizio è disponibile in italiano,ed è fruibile attraverso la chat online, aprendo un ticket o per telefono, sono inoltre disponibili una serie di tutorial che danno informazioni e spiegano le procedure per eseguire qualsiasi procedura. Nel caso di Hostinger, ci si può rivolgere in italiano in quanto viene effettuata una traduzione via software. Anche con Mochahost ottenere aiuto è agevole nell’apposita sezione anche in lingua italiana. Negli altri casi l’ssistenza è dispoibile i lingua inglese.

Con le spiegazioni date in questo articolo speriamo di aver agevolato la scelta al servizio di hosting economico più adatto alle proprie esigenze con un budget limitato, in modo da scegliere il proprio hosting ideale.
Affiliazione Commerciale: Spazio-Web partecipa ai programmi di affiliazione dei prodotti recensiti, ma questo non influisce sulle opinioni espresse, pertanto garantiamo l’imparzialità delle dichiarazioni riportate nell’articolo. Leggi di più
recensione Siteground miglior host WordPress

recensione Siteground miglior host WordPress

Screenshot dal sito ufficiale di SitegroundA Siteground viene universalmente riconosciuto di essere uno dei migliori hosting provider in assoluto (non per niente oltre due milioni di domini sono ospitati su questa piattaforma), in particolare quando si tratta di ospitare siti creati con WordPress, la piattaforma CMS più popolare. Diciamo subito che non è il servizio di hosting più economico in assoluto per quanto i prezzi siano popolari (per soluzioni ancora più economiche ma comunque di pregio si rimanda ad A2 Hosting e soprattutto a Mochahost). La qualità invece è eccellente e la sua popolarità è pienamente meritata. Considerando poi che offre gratuitamente per tutti i piani un site builder (Weebly)  o l’installazione di Worpress (o altro CMS) gestito, con installazioni di tipo one-click, procedure guidate alla creazione di siti, aggiornamenti automatici e supporto istantaneo gestito da esperti allora si può stare tranquilli riguardo alla scelta. Inoltre, cosa non da poco, il sito e l’area personale sono perfettamente tradotti in lingua italiana, così come i contatti con l’azienda e l’assistenza possono avvenire in italiano senza problemi.

Servizi offerti:

I servizi di hosting sono offerti esclusivamente su server Linux

  • Hosting Condiviso – La soluzione più popolare che rappresenta un giusto compromesso tra un costo basso e buone prestazioni. I non esperti possono iniziare a creare sul web utilizzando gratuitamente un Website Builder intuitivo come Weebly, o WordPress tramite un’installazione one-click. I prezzi partono da 3,95€ al mese in promozione tramite questo link.
  • Hosting WordPress – Un servizio ottimizzato per il popolare CMS che garantisce prestazioni di assoluto rilievo con prezzi molto convenienti.
  • Cloud – La soluzione innovativa e ultra veloce che si adatta con estrema facilità alle esigenze dei propri progetti.
  • Hosting per Rivenditori – Soluzioni su misura per sviluppatori e web designer che ospitano i siti dei propri clienti.
  • Server Dedicati – Macchine di prima classe interamente dedicate a professionisti e gestite da personale altamente specializzato.
  • Hosting Enterprise – Un’intera infrastruttura su misura per realtà di business con grandi picchi di traffico, con la possibilità di replicare i contenuti perfettamente sincronizzati  tra server  collocati in data center distinti.
  • Varie: Registrazione nomi dominio, certificati SSL

Prendendo in considerazione il piano più economico ovvero lo Startup che costa 3,95 € al mese (IVA esclusa) sia nella versione per Worpress, quella WooCommerce e quella Web generica. Bisogna dire che ha delle limitazioni, si può installare un solo sito, lo spazio a disposizione è limitato (10 GigaByte), può sostenere il traffico di circa 10.000 visite mensili, il backup giornaliero è gratuito (ma non il ripristino!) e la migrazione è a pagamento (se si utilizza wordpress si può utilizzare un apposito plug in che assolve, in modo semplice, allo scopo). Per chi inizia questo piano va comunque più che bene. In questa recensione di Siteground esamineremo nel dettaglio i molti punti di forza di questo Web Host come pure i (pochi) difetti.

I pregi di SiteGround:

Assistenza

Il loro grande punto di forza è il supporto ai clienti disponibile 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. Vi si accede tramite l’apposita scheda situata all’interno dell’area personale. Si può avviare una ricerca tra le varie pagine di guide e tutorial oppure si può richiedere l’intervento del team. Il team di supporto fornisce assistenza via chat, tramite servizio ticket e telefonicamente, in italiano, che è un vantaggio non da poco. In generale, l’atteggiamento dell’azienda è di venire incontro ed offrire supporto sia per quanto riguarda la realizzazione di grandi progetti su misura, sia per la soluzione di problemi basilari causati da webmaster alle prime armi.

Uptime – Sempre Online

Siteground garantisce un uptime del 99,99 percento, con tempi di inattività irrisori. Anche i test dimostrano che i tempi in cui il sito è raggiungibile sono sono estremamente buoni. Questo grazie a server super affidabili con tecnologia LXC e un monitoraggio sempre attivo. E’ possibile controllare lo stato dei propri siti nella pagina dell’assistenza che indica se il server è attivo e il livello di uptime su base annua. Per informazioni dettagliate, accedendo al cPanel , oltre ad avere una panoramica sullo spazio utilizzato, il trasferimento mensile e il numero di inode utilizzati, si può accedere alla sezione delle statistiche di utilizzo.

Velocità di caricamento

E’ essenziale che un sito sia veloce a caricarsi, per un’esperienza più appagante dei visitatori limitando gli abbandoni e per la SEO (visibilità sui motori di ricerca). Siteground, oltre as ospitare i siti esclusivamente su unità SSD di ultima generazione, propone la cache statica e il CDN (Content Delivery Network) di Cloudfare per tutti i siti. Soluzioni di cache avanzata e server più potenti sono disponibili con i piani superiori GrowBig e GoGeek.

Migrazione gratuita

Gli utilizzatori i WordPress possono utilizzare un apposito plug-in proprietario del web host per trasferire il proprio sito da un altro account, si chiama SiteGround Migrator e si possono trasferire tutti i siti she si vuole. A partitr dal piano GrowBig il lavoro può essere fatto direttamente dallo staff gatuitamente per un sito, ulteriori migrazioni hanno il costo di 24€ + IVA.

Backup giornalieri

Lodevole è il fatto che vengano effettuati backup automatici giornalieri, e vengano resi disponibili per il ripristino quelli degli ultimi 30 giorni. Il ripristino, tuttavia, è gratuito solo per i piani GrowBig e GoGeek, mentre per i piani StartUp è a pagamento al costo di 31.95 € + IVA. All’interno dell’are personale si può accedere all’apposito strumento di ripristino, dove scegliere la data di ripristino e il tipo di backup (file datamase, email o account completo) da ripristinare.

Dominio e SSL incluso nel prezzo

Per tutti i piani è incluso il dominio gratis per il primo anno, si puù scegliere tra molte estensioni, copmpresto il .it. Anche i certificati SSL gratuiti di Let’s Encrypt sono previsti con un’installazione molto semplice nel pannello di controllo, e si rinnovano automaticamente alla scadenza ogni 3 mesi..

Svantaggi di Siteground

Alcune note stonate sono:

  • Tutte le soluzioni hanno spazio limitato. I piani condivisi hanno a disposizione tra i 10 e i 30 Gb, 10 Giga-Byte opzionali costano 5€ al mese. Con il piano entry level StartUp si può utilizzare un solo sito.
  • Le tariffe di rinnovo sono sensibilmente più alte rispetto a quelle iniziali. Si va dai 3,95 € al mese per il piano condiviso più economico ai 9,95 €, le altre due opzioni, rispettivamente da 6,45 e 11,95 Euro schizzano a 17,95 e 29,95 €, che è una bella differenza. Anche i nomi di dominio sono piuttosto cari. E’ vero che per il primo anno un dominio è gratuito, ma al rinnovo si dovranno sborsare 15,80 e ivati, se poi si aggiunge l’opzione privacy dominio si arriva a 31,29 euro. Lo stesso si può ottenere su Namecheap a 9,80 € l’anno.

 

a che è adatto

Giudizio finale

Questi web host è altamente consigliato. Pochi possono competere con Siteground se si considera la qualità sei servizi offerti. L’hosting di WordPress in particolare, è un servizio gestito, e con dal piano intermedio offre prestazioni superiori e mette a disposizione strumenti professionali come quello di staging, che permette di testare il sito con una sua copia quando vengono apportate modifiche e aggiornamenti. Per questo e per i motivi elencati sopra Sitrground è il miglior Hosting Provider per i siti web creati con WordPress.

Per coloro che sono interessati ad iscriversi a Siteground, sotto è riportata l’immagine con i prezzi dell’hosting condiviso, ovviamente anche il piano generico può ospitare wordpress oppure altri CMS, e molte altre applicazioni. Basta Utilizzare l’installer presente nel pannello di controllo. La procedura di iscrizione è semplice e guidata.

Una volta selezionato il piano che si vuole sottoscrivere, appare la schermata il basso che consente di impostare il nome del dominio. Se ne può scegliere uno nuovo (è gratuito per il primo anno), indicare un nome già in proprio possesso oppure scegliere con calma in un secondo momento.

 

 

Schermata della registrazione a Siteground

La fase due della sottoscrizione del piano, la scelta del dominio

 

Nel caso si voglia sceglere un nome nuovo,  può scegliere tra vari tipi di estensione per il dominio, tra cui ovviamente anche .com e .it.

Fase del riepilogo durante la registrazione su Siteground

Giunti alla fase tre, ci rimane solo di inserire i propri dati, controllare che sia tutto giusto e confermare. Nella parte alta del form che qui non è visualizzata ci viene chiesto di creare un account con la propria e-mail e di creare una password a piacere. Bisogna inserire i dati personali e delle informazioni riguardo al dominio che possono variare in base all’estensione scelta. Se si tratta di un dominio .it bisognerà indicare la provincia, la nazionalità di appartenenza il tipo di entità (persona fisica o tipo di società) e codice fiscale. Si può scegliere se rendere pubblici nell’archivio Whois tutti i dati inseriti o se di di rivelarli solo parzialmente (si consiglia la seconda opzione). Purtroppo con questo tipo di estensione non è possibile proteggere completamente le informazioni del titolare del dominio, cosa che può invece avvenire con altre estensioni, per esempio .net e .com. come vedremo di seguito.

Vengono poi chiesti i dati della carta di credito, sono accettate quelle dei circuiti Visa, Mastercard e American Express

Si giunge alla fase del riepilogo vero e proprio dove è visualizzato il piano prescelto, la sede del Data Center, per chi risiede in Italia viene impostato in automatico quello di Amsterdam che è il più vicino, ma volendo si può invece scegliere quello di Londra, di Singapore o quello negli USA (Iowa). Pi si è invitati a scegliere la lunghezza dell’abbonamento tra mensile, annuale, biennale o triennale. La scelta mensile è sconsigliabile, perché si può beneficiare del prezzo in offerta solo per un mese e poi il costo sarà quello pieno, inoltre viene applicato un costo di configurazione una tantum di 12€.  Le sottoscrizioni per più anni consentono di beneficiare per più tempo del prezzo promozionale. La tariffa riportata sulla schermata qui sopra riporta il piano intermedio GrowBig, per quello StartUp il costo annuale IVA compresa ammonta a 57,83€.

Di seguito sono riportati i servizi extra sottoscrivibili, come il Site Scanner, che è un servizio di sicurezza aggiuntivo che rileva immediatamente se il sito è stato violato, il trasferimento del sito da un altro host, se è stato inserito un dominio già esistente nella fase 2 di registrazione, la Privacy del dominio, se è stato scelto un nuovo dominio con estensione, ad esempio .com. Questo servizio è importante per tutelare la propria privacy mascherando completamente i dati personali che altrimenti sarebbero consultabili pubblicamente nella directory dell’archivio Whois. C’è da notare che il costa di tale servizio offerto da Siteground e in generale da molti Hosting Provider è piuttosto elevato, e se si è interessati a tale servizio è consigliabile rivolgersi a Namecheap, tra i migliori venditori di domini al mondo che offre i domini .com e .net rispettivamente a 8,09€ e 11,76€, con la protezione della privacy inclusa gratuitamente. Una volta acquisito il dominio basta collegare, all’interno dell’area personale di Namecheap i DNS forniti dall’host, che sono visualizzati nell’area personale, e il gioco è fatto.

Vai su Siteground.com

Recensioni Host

Cosa significa Web Hosting

Cosa significa Web Hosting

Cosa significa Web Hosting? Con questo termine si intende la collocazione di un sito web su un potente computer remoto (server), il quale mantiene memorizzati i database, le immagini, i file html e tutti gli elementi che consentono al sito di essere raggiungibile dai...

leggi tutto

Web hosting economico e affidabile

I migliori web host per poter risparmiare e stare tranquilli Molti sono portati a pensare che bisogna spendere cifre considerevoli per pubblicare i propri siti sulla rete rivolgendosi a Web Host affidabili, ma molti di questi offrono spazio web già a meno di 4 - 5...

leggi tutto
Recensione di Mochahost, l’host più economico

Recensione di Mochahost, l’host più economico

Mochahost è uno dei migliori e dei più economici hosting provider attualmente sul mercato. Potrebbe vincere il titolo di Host più trasparente sul mercato, perché mette subito in chiaro le condizioni delle varie offerte di hosting, a prezzi eccezionalmente vantaggiosi....

leggi tutto
A2 Hosting

A2 Hosting

Anche il 2019, come del resto gli anni precedenti, si sta rivelando un anno ricco di riconoscimenti per la compagnia fornitrice di spazio web A2 Hosting. Secondo molti addetti ai lavori e i propri clienti infatti, i suoi server sono tra i più veloci e le sue offerte...

leggi tutto
VHosting Solution, l’Hosting Tutto Italiano

VHosting Solution, l’Hosting Tutto Italiano

La società italiana VHosting Solution ha tutte le carte in regola per essere considerata uno dei migliori fornitori si servizi di Hosting in assoluto. Anzitutto è vantaggioso per i principianti che si cimentano per la prima volta con questo tipo di servizio che,...

leggi tutto
I migliori Host per siti con contenuti per adulti

I migliori Host per siti con contenuti per adulti

Argomenti dell'articolo: Introduzione Elenco host adatti a siti per adulti Considerazioni aggiuntive Temi Wordpress per siti hard WP-Scripts: i migliori temi per siti con video Tema Wordpress ultra flessibile grazie a Divi Genesis di StudioPress Considerazioni finali...

leggi tutto
TMDHosting

TMDHosting

Un'altra compagnia che ofre ottimi servizi di Web Hosting è TMDHosting. Offre funzionalità complete gia a partire dai piani più economici. Notevoli soprattutto le unita SSD disponibili di serie il caricamento veloce 20 X, quindi le prestazioni prima di tutto. E la...

leggi tutto
Hostgator

Hostgator

Hostgator, con il suo simpatico coccodrillo che fa da mascotte, offre dei servizi di hosting attualmente tra i più validi sul mercato. Offre una gamma di servizi completa: Si va dall'hosting condiviso, ai servizi cloud, può essere utilizzato per ospitare wordpress, si...

leggi tutto
Bluehost

Bluehost

Se il sito ufficiale di Worpress.org pone al primo posto Bluehost tra gli hosting provider raccomandati per poter installare la propria piattaforma ci sarà un motivo... Non ci resta che scoprire i pregi e difetti di Bluehost in questa recensione. Diciamo subito che in...

leggi tutto