Screenshot dal sito ufficiale di SitegroundA Siteground viene universalmente riconosciuto di essere uno dei migliori hosting provider in assoluto (non per niente oltre due milioni di domini sono ospitati su questa piattaforma), in particolare quando si tratta di ospitare siti creati con WordPress, la piattaforma CMS più popolare. Diciamo subito che non è il servizio di hosting più economico in assoluto per quanto i prezzi siano popolari (per soluzioni ancora più economiche ma comunque di pregio si rimanda ad A2 Hosting e soprattutto a Mochahost). La qualità invece è eccellente e la sua popolarità è pienamente meritata. Considerando poi che offre gratuitamente per tutti i piani un site builder (Weebly)  o l’installazione di Worpress (o altro CMS) gestito, con installazioni di tipo one-click, procedure guidate alla creazione di siti, aggiornamenti automatici e supporto istantaneo gestito da esperti allora si può stare tranquilli riguardo alla scelta. Inoltre, cosa non da poco, il sito e l’area personale sono perfettamente tradotti in lingua italiana, così come i contatti con l’azienda e l’assistenza possono avvenire in italiano senza problemi.

Servizi offerti:

I servizi di hosting sono otferti esclusivamente su server Linux

  • Hosting Condiviso – La soluzione più popolare che rappresenta un giusto compromesso tra un costo basso e buone prestazioni. I non esperti possono iniziare a creare sul web utilizzando gratuitamente un Website Builder intuitivo come Weebly, o WordPress tramite un’installazione one-click. I prezzi partono da 3,95€ al mese in promozione tramite questo link.
  • Hosting WordPress – Un servizio ottimizzato per il popolare CMS che garantisce prestazioni di assoluto rilievo con prezzi molto convenienti.
  • Cloud – La soluzione innovativa e ultra veloce che si adatta con estrema facilità alle esigenze dei propri progetti.
  • Hosting per Rivenditori – Soluzioni su misura per sviluppatori e web designer che ospitano i siti dei propri clienti.
  • Server Dedicati – Macchine di prima classe interamente dedicate a professionisti e gestite da personale altamente specializzato.
  • Hosting Enterprise – Un’intera infrastruttura su misura per realtà di business con grandi picchi di traffico, con la possibilità di replicare i contenuti perfettamente sincronizzati  tra server  collocati in data center distinti.
  • Varie: Registrazione nomi dominio, certificati SSL

Prendendo in considerazione il piano più economico ovvero lo Startup che costa 3,95 € al mese (IVA esclusa) sia nella versione per Worpress, quella WooCommerce e quella Web generica. Bisogna dire che ha delle limitazioni, si può installare un solo sito, lo spazio a disposizione è limitato (10 GigaByte), può sostenere il traffico di circa 10.000 visite mensili, il backup giornaliero è gratuito (ma non il ripristino!) e la migrazione è a pagamento (se si utilizza wordpress si può utilizzare un apposito plug in che assolve, in modo semplice, allo scopo). Per chi inizia questo piano va comunque più che bene. In questa recensione di Siteground esamineremo nel dettaglio i molti punti di forza di questo Web Host come pure i (pochi) difetti.

I pregi di SiteGround:

Assistenza

Il loro grande punto di forza è il supporto ai clienti disponibile 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. Vi si accede tramite l’apposita scheda situata all’interno dell’area personale. Si può avviare una ricerca tra le varie pagine di guide e tutorial oppure si può richiedere l’intervento del team. Il team di supporto fornisce assistenza via chat, tramite servizio ticket e telefonicamente, in italiano, che è un vantaggio non da poco. In generale, l’atteggiamento dell’azienda è di venire incontro ed offrire supporto sia per quanto riguarda la realizzazione di grandi progetti su misura, sia per la soluzione di problemi basilari causati da webmaster alle prime armi.

Uptime – Sempre Online

Siteground garantisce un uptime del 99,99 percento, con tempi di inattività irrisori. Anche i test dimostrano che i tempi in cui il sito è raggiungibile sono sono estremamente buoni. Questo grazie a server super affidabili con tecnologia LXC e un monitoraggio sempre attivo. E’ possibile controllare lo stato dei propri siti nella pagina dell’assistenza che indica se il server è attivo e il livello di uptime su base annua. Per informazioni dettagliate, accedendo al cPanel , oltre ad avere una panoramica sullo spazio utilizzato, il trasferimento mensile e il numero di inode utilizzati, si può accedere alla sezione delle statistiche di utilizzo.

Velocità di caricamento

E’ essenziale che un sito sia veloce a caricarsi, per un’esperienza più appagante dei visitatori limitando gli abbandoni e per la SEO (visibilità sui motori di ricerca). Siteground, oltre as ospitare i siti esclusivamente su unità SSD di ultima generazione, propone la cache statica e il CDN (Content Delivery Network) di Cloudfare per tutti i siti. Soluzioni di cache avanzata e server più potenti sono disponibili con i piani superiori GrowBig e GoGeek.

Migrazione gratuita

Gli utilizzatori i WordPress possono utilizzare un apposito plug-in proprietario del web host per trasferire il proprio sito da un altro account, si chiama SiteGround Migrator e si possono trasferire tutti i siti she si vuole. A partitr dal piano GrowBig il lavoro può essere fatto direttamente dallo staff gatuitamente per un sito, ulteriori migrazioni hanno il costo di 24€ + IVA.

Backup giornalieri

Lodevole è il fatto che vengano effettuati backup automatici giornalieri, e vengano resi disponibili per il ripristino quelli degli ultimi 30 giorni. Il ripristino, tuttavia, è gratuito solo per i piani GrowBig e GoGeek, mentre per i piani StartUp è a pagamento al costo di 31.95 € + IVA. All’interno dell’are personale si può accedere all’apposito strumento di ripristino, dove scegliere la data di ripristino e il tipo di backup (file datamase, email o account completo) da ripristinare.

Dominio e SSL incluso nel prezzo

Per tutti i piani è incluso il dominio gratis per il primo anno, si puù scegliere tra molte estensioni, copmpresto il .it. Anche i certificati SSL gratuiti di Let’s Encrypt sono previsti con un’installazione molto semplice nel pannello di controllo, e si rinnovano automaticamente alla scadenza ogni 3 mesi..

Svantaggi di Siteground

Alcune note stonate sono:

  • Tutte le soluzioni hanno spazio limitato. I piani condivisi hanno a disposizione tra i 10 e i 30 Gb, 10 Giga-Byte opzionali costano 5€ al mese. Con il piano entry level StartUp si può utilizzare un solo sito.
  • Le tariffe di rinnovo sono sensibilmente più alte rispetto a quelle iniziali. Si va dai 3,95 € al mese per il piano condiviso più economico ai 9,95 €, le altre due opzioni, rispettivamente da 6,45 e 11,95 Euro schizzano a 17,95 e 29,95 €, che è una bella differenza. Anche i nomi di dominio sono piuttosto cari. E’ vero che per il primo anno un dominio è gratuito, ma al rinnovo si dovranno sborsare 15,80 e ivati, se poi si aggiunge l’opzione privacy dominio si arriva a 31,29 euro. Lo stesso si può ottenere su Namecheap a 9,80 € l’anno.

 

a che è adatto

Giudizio finale

Questi web host è altamente consigliato. Pochi possono competere con Siteground se si considera la qualità sei servizi offerti. L’hosting di WordPress in particolare, è un servizio gestito, e con dal piano intermedio offre prestazioni superiori e mette a disposizione strumenti professionali come quello di staging, che permette di testare il sito con una sua copia quando vengono apportate modifiche e aggiornamenti. Per questo e per i motivi elencati sopra Sitrground è il miglior Hosting Provider per i siti web creati con WordPress.

Per coloro che sono interessati ad iscriversi a Siteground, sotto è riportata l’immagine con i prezzi dell’hosting condiviso, ovviamente anche il piano generico può ospitare wordpress oppure altri CMS, e molte altre applicazioni. Basta Utilizzare l’installer presente nel pannello di controllo. La procedura di iscrizione è semplice e guidata.

Una volta selezionato il piano che si vuole sottoscrivere, appare la schermata il basso che consente di impostare il nome del dominio. Se ne può scegliere uno nuovo (è gratuito per il primo anno), indicare un nome già in proprio possesso oppure scegliere con calma in un secondo momento.

 

 

Schermata della registrazione a Siteground

La fase due della sottoscrizione del piano, la scelta del dominio

 

Nel caso si voglia sceglere un nome nuovo,  può scegliere tra vari tipi di estensione per il dominio, tra cui ovviamente anche .com e .it.

Fase del riepilogo durante la registrazione su Siteground

Giunti alla fase tre, ci rimane solo di inserire i propri dati, controllare che sia tutto giusto e confermare. Nella parte alta del form che qui non è visualizzata ci viene chiesto di creare un account con la propria e-mail e di creare una password a piacere. Bisogna inserire i dati personali e delle informazioni riguardo al dominio che possono variare in base all’estensione scelta. Se si tratta di un dominio .it bisognerà indicare la provincia, la nazionalità di appartenenza il tipo di entità (persona fisica o tipo di società) e codice fiscale. Si può scegliere se rendere pubblici nell’archivio Whois tutti i dati inseriti o se di di rivelarli solo parzialmente (si consiglia la seconda opzione). Purtroppo con questo tipo di estensione non è possibile proteggere completamente le informazioni del titolare del dominio, cosa che può invece avvenire con altre estensioni, per esempio .net e .com. come vedremo di seguito.

Vengono poi chiesti i dati della carta di credito, sono accettate quelle dei circuiti Visa, Mastercard e American Express

Si giunge alla fase del riepilogo vero e proprio dove è visualizzato il piano prescelto, la sede del Data Center, per chi risiede in Italia viene impostato in automatico quello di Amsterdam che è il più vicino, ma volendo si può invece scegliere quello di Londra, di Singapore o quello negli USA (Iowa). Pi si è invitati a scegliere la lunghezza dell’abbonamento tra mensile, annuale, biennale o triennale. La scelta mensile è sconsigliabile, perché si può beneficiare del prezzo in offerta solo per un mese e poi il costo sarà quello pieno, inoltre viene applicato un costo di configurazione una tantum di 12€.  Le sottoscrizioni per più anni consentono di beneficiare per più tempo del prezzo promozionale. La tariffa riportata sulla schermata qui sopra riporta il piano intermedio GrowBig, per quello StartUp il costo annuale IVA compresa ammonta a 57,83€.

Di seguito sono riportati i servizi extra sottoscrivibili, come il Site Scanner, che è un servizio di sicurezza aggiuntivo che rileva immediatamente se il sito è stato violato, il trasferimento del sito da un altro host, se è stato inserito un dominio già esistente nella fase 2 di registrazione, la Privacy del dominio, se è stato scelto un nuovo dominio con estensione, ad esempio .com. Questo servizio è importante per tutelare la propria privacy mascherando completamente i dati personali che altrimenti sarebbero consultabili pubblicamente nella directory dell’archivio Whois. C’è da notare che il costa di tale servizio offerto da Siteground e in generale da molti Hosting Provider è piuttosto elevato, e se si è interessati a tale servizio è consigliabile rivolgersi a Namecheap, tra i migliori venditori di domini al mondo che offre i domini .com e .net rispettivamente a 8,09€ e 11,76€, con la protezione della privacy inclusa gratuitamente. Una volta acquisito il dominio basta collegare, all’interno dell’area personale di Namecheap i DNS forniti dall’host, che sono visualizzati nell’area personale, e il gioco è fatto.

Vai su Siteground.com