Un monitor su cui è visualizzato un grafico SEO

Cosa significa SEO

L’acronimo SEO (Search Engine Optimization) sta a indicare una strategia di marketing digitale che consiste nell’ottimizzare un determinato sito web in modo da ottenere un maggior numero di visite ottenute dai risultati dei motori di ricerca. Un sito ben posizionato nelle pagine dei risultati dei motori di ricerca (SERP) ha un traffico di visitatori elevato senza dover investire in pubblicità.

Quali sono i principali motori di ricerca

Il motore di ricerca di gran lunga più utilizzato al mondo è Google, con una strabiliante quota di mercato superiore all’81 %. L’alternativa più valida allo strapotere di Google è Bing, sviluppato da Microsoft.
Baidu è il motore di ricerca più importante in Cina ed è disponibile solo in lingua cinese, mentre Yandex è quello più popolare in Russia.

Si può tranquillamente affermare che a livello globale coloro che applicano le strategie per la SEO puntano ad essere i primi su Google.

La SEO è una disciplina che varia in continuazione. Gli algoritmi usati da Google per classificare ed indicizzare i siti cambia e si evolve quasi ogni giorno. Sfortunatamente nessuno conosce i precisi algoritmi utilizzati da Google, tuttavia vengono messe a disposizione dettagliate linee guida attraverso i canali ufficiali per creare siti SEO Friendly. La SEO non è una scienza esatta ma i veri esperti in questo ambito sono in grado di garantire risultati eccellenti. Comunque la sperimentazione è d’obbligo.

I parametri che influenzano la classifica di posizionamento nei risultati di ricerca sono più di 200, ma conviene focalizzarsi su quelli più importanti, soprattutto se si è agli inizi. Questi sono elencati di seguito in questo articolo. 

il logo stilizzato di Google visto attraverso una lente di ingrandimento

Google è di gran lunga il motore di ricerca più importante del mondo

La differenza tra SEO on-site e off-site

L’ottimizzazione agli occhi dei motori di ricerca si distingue in SEO on-page e SEO off-page. La prima si riferisce all’ottimizzazione del sito web, ad esempio pubblicando contenuti di qualità, inserendo una Sitemap ed inserendo le informazioni appropriate nei meta tag. La seconda invece è riferita all’ottimizzazione esterna al sito, tipicamente la creazione di backlink provenienti da siti autorevoli e ottenere traffico proveniente dai canali social per migliorare il posizionamento  nei risultati di ricerca.

Entrambi gli insiemi i strategie sono essenziali per i motori di ricerca, ma ovviamente bisogna anzitutto “costruire le fondamenta” attraverso la creazione di un sito facile da navigare con contenuti interessanti e tramite una scelta oculata delle parole chiave con cui competere per il posizionamento.

 

Consigli utili su come migliorare la SEO

  1. Porsi come obiettivo la creazione di contenuti di qualità
    “Content is King” (il contenuto è sovrano) diceva Bill Gates… non possiamo che dargli ragione. Proporre di continuo contenuti interessanti sul web induce i motori di ricerca ad indicizzarli e ad includerli nei risultati di ricerca. D’altro canto contributi interessanti e di natura pertinente a ciò che gli utenti cercano in rete li incoraggia a trascorrere volentieri più tempo su un dato sito aumentando le probabilità di conversioni.
  2.  

  3. Utilizzare gli strumenti SEO di Google gratuiti
    Fortunatamente Google mette a disposizione una serie di preziosi strumenti per ottimizzare i siti web e sono gratuiti!
    Analytics
    è un must in grado di fornire statistiche in tempo reale sulle prestazioni di un sito, inoltre da utili indicazioni sul comportamento dei visitatore, da dove provengono e tanto altro.
    Con Search Console si può controllare lo stato dell’indicizzazione delle pagine del sito, lo stato del file robots.txt, le impressioni sulle pagine di Google, i click, le keyword più performanti ecc.
    Keyword Planner è molto utile per individuare le parole chiave giuste, e Pagespeed Insights è di aiuto per verificare la velocità di caricamento con tanto di consigli su come risolvere eventuali problemi.
  4.  

  5. Servizio di hosting veloce e affidabile
    Assicurarsi che il proprio sito si carichi velocemente e risulti sempre raggiungibile è fondamentale se si vuole crescere, dunque bisogna scegliere una compagnia di hosting all’altezza. in questo articolo sul Web Hosting Economico vengono elencate alcune tra le migliori offerte sul mercato di Hosting Condiviso.
  6.  

  7. Ottimizzazione della struttura del sito

    Alcuni dei parametri SEO on-site che contribuiscono a migliorare la visibilità su Google sono:

    • I meta tag: Sono snippet testuali contenuti in appositi marcatori che non sono visibili al visitatore, ma contengono informazioni preziose per i crawler e i motori di ricerca perché descrivono il contenuto della pagina web.
    • Titoli e Sottotitoli: Le intestazioni H1, H2 ecc. aiutano i motori di ricerca ad organizzare la scansione del contenuto dei siti web, ma sono di grande utilità anche per coloro che visitano questi siti.
    • Immagini con Alt Tag: Ogni immagine presente sul sito dovrebbe avere un nome pertinente e una descrizione alternativa che ne facilita l’indicizzazione.
    • Link Interni: Collegare tra loro pagine e sezioni all’interno del sito è molto importante.

    Se si utilizza WordPress per costruire e gestire il sito, un apposito Plugin che si chiama Yoast SEO è in grado di ottimizzare tutti questi parametri in modo semplice, la versione gratuita è adatta alla maggior parte delle esigenze degli utenti.

  8.  

  9. Link in entrata e in uscita: Ogni sito dovrebbe avere dei collegamente che puntano a siti con un’elevata autorità,ancora più importante sarebbero dei siti con un ranking elevato che hanno dei link puntati al nostro sito… i famosi backlink, quelli che sono tanto importanti per far crescere l’autorità del sito agli occhi dei motori di ricerca e che sono fondamentali per una efficace strategia SEO. Un post specifico riguardo al Link Building seguirà a breve.

Per saperne di più sul web hosting e quali sono gli host migliori:
https://spazio-web.it/cosa-significa-web-hosting/

Considerazioni finali

Dopo una spiegazione basilare di cosa significhi la parola SEO e perchè è così importante ricevere traffico organico, ci sono alcune cose da considerare. L’ottimizzazione per i motori di ricerca è un processo lento che richiede un impegno costante, e impiega del tempo prima di ottenere i risultati sperati. Si sconsiglia vivamente di usare tecniche SEO definite Black Hat, che cercano di ingannare gli algoritmi dei motori di ricerca per per ottenere traffico indebitamente, Google prima o poi le smaschera e penalizza fortemente questi tentativi. Ci sono altri modi per ottenere traffico mirato come gli annunci a pagamento tramite Google Adwords o gli annunci su Facebook. Anche i post pubblicati sui canali social contenenti collegamenti alle pagine del sito web da promuovere posono essere una soluzione valida, purché non se ne abusi.